Archivio per: Istruzione di qualità

Iniziativa EU Aid Volunteers


Iniziativa EU Aid Volunteers

Il contratto quadro di 4 anni EU Aid Volunteers mira a sviluppare un programma di formazione per l’iniziativa EU Aid Volunteers, fornire servizi di formazione ai candidati volontari e valutare le competenze dei candidati volontari formati.



EU Aid Volunteers riunisce volontari e organizzazioni di diversi paesi, fornendo supporto pratico a progetti di aiuto umanitario e contribuendo a rafforzare la capacità locale e la resilienza delle comunità colpite da disastri.

L’azione è gestita da ICF consulting services (agenzia leader) in collaborazione con MDF Training & Consultancy Brussels, Gesellschaft für Organisations, Planung und Ausbildung mbH (GOPA) Consulting, The Austrian Study Centre for Peace and Conflict resolution (ASPR) e Scoula Superiore Sant ‘Anna (SSUP).

PuntoSud opera in qualità di subappaltatore, mettendo a disposizione la sua vasta esperienza nei servizi di formazione per operatori e volontari dell’Aiuto Umanitario.

Questo contratto si compone di diversi compiti:

  • Gestire tutte le disposizioni logistiche per la partecipazione dei volontari, inclusa la creazione di strutture di formazione e la gestione dei viaggi e dell’alloggio dei volontari
  • Sviluppo di tutti i moduli formativi, sia online che in aula
  • Consegna dei moduli formativi, aggiornamento dei corsi e dei materiali quando necessario e valutazione del programma formativo
  • Sviluppo e implementazione della valutazione delle competenze dei candidati volontari prima, durante e dopo il corso di formazione

Le persone possono presentare domanda per essere schierate in progetti umanitari in tutto il mondo, consultando la pagina specifica delle offerte di lavoro. Una volta selezionato da un ente ospitante, il candidato potrà partecipare al percorso formativo offerto: dapprima seguendo i corsi obbligatori online, a cui seguono poi i corsi in aula. Le lezioni in aula sono un’occasione unica per incontrare altri candidati e scambiare idee ed esperienze.




Mondo


Mondo








BENEFICIARI

  • 4.000 volontari EU Aid formati


BUDGET PROGETTO
8.700.000 EUR



ANNO
2016 – 2021



SETTORI DI INTERVENTO  

Capacity building e formazione, Diritti umani e Governance/Accountability, soc



SDGs
4 Quality Education

LA STORIA DEL PROGETTO



PARTNER
15 consorzi finanziati

BUDGET PROGETTO
5555 EURO

PARTNER
15 consorzi finanziati

BUDGET PROGETTO
5555 EURO

PARTNER
15 consorzi finanziati

BUDGET PROGETTO
5555 EURO


  • €100.000

    valore progetto

  • 125

    alunni della scuola primaria

  • 250

    genitori

  • 20

    insegnanti

CONDIVIDERE: ALTRI PROGETTI

EMERGENCY – Sierra Leone

EMERGENCY opera in Sierra Leone dal 2001 con un Centro Chirurgico pensato per le vittime di guerra, poi esteso alla cura dei pazienti ortopedici e di tutte le emergenze chirurgiche.

Leggi di più

Sudan – Salute e nutrizione per la popolazione vulnerabile Mayo

Il progetto EMERGENCY ha il suo asse d’azione presso il Centro Pediatrico nell’area Mayo, dove EMERGENCY non solo offre assistenza pediatrica gratuita e qualificata, ma fornisce anche assistenza prenatale alle donne e promuove un approccio preventivo al bambino e alla madre attraverso l’educazione sanitaria.

Leggi di più

Potenziare gli uffici dei Salesiani nel mondo

Il Progetto “Co-partner nello sviluppo”, mira a rafforzare la capacità di 14 PDO, consentire loro di coordinarsi e cooperare tra loro e con attori esterni dello sviluppo e condividere buone pratiche nel campo dell’istruzione e della formazione professionale.

Leggi di più

Potenziare gli uffici dei Salesiani nel mondo


Potenziare gli uffici dei Salesiani nel mondo

Il Progetto Co-partner nello sviluppo, mira a rafforzare la capacità di 14 PDO, consentire loro di coordinarsi e cooperare tra loro e con attori esterni dello sviluppo e condividere buone pratiche nel campo dell’istruzione e della formazione professionale.



Il Progetto “Co-partner nello sviluppo”, promosso dalla ONG italiana Volontariato Internazionale per lo Sviluppo (VIS) in 36 paesi ACP in collaborazione con la Rete Don Bosco, mira a rafforzare le capacità degli Uffici progettuali/progettuali salesiani (PDO) dei Salesiani di gestione organizzativa e sostenibilità. Le PDO hanno il compito di sostenere i progetti salesiani in ambiti quali la promozione giovanile e la formazione professionale.

Inizialmente, le PDO sono state create come punto di riferimento per i progetti presentati alle diverse agenzie per sostenere le attività dei Salesiani nel campo dello sviluppo giovanile e della formazione professionale. All’inizio erano strumenti molto semplici per l’esecuzione del ciclo progettuale, ma dopo più di 20 anni alcuni di essi si sono trasformati in strumenti complessi per la pianificazione e lo sviluppo sistematico complessivo delle ispettorie salesiane (che, nella maggior parte dei casi, copre più di un paese ).

Lo scopo di questo progetto è rafforzare la capacità di 14 PDO, consentire loro di coordinarsi e cooperare tra loro e con attori esterni dello sviluppo e condividere buone pratiche nel campo dell’istruzione e della formazione professionale. Le PDO target operano in 36 diversi paesi ACP, affrontando un’ampia gamma di sfide e vincoli diversi. Ciò ha portato ciascuna PDO a sviluppare competenze diverse (sia in ambito tecnico che organizzativo gestionale). Il progetto offre un’opportunità unica per le 14 PDO di incontrarsi e condividere le migliori pratiche, le conoscenze settoriali e le potenziali soluzioni a problemi comuni.

PuntoSud fornisce il proprio supporto durante l’intero processo di capacity building, attraverso un approccio in due fasi:

  • La prima fase consiste nella definizione, attuazione, monitoraggio e follow-up di un piano generale di sviluppo delle capacità, per stabilire un punto di arrivo comune per tutte le 14 PDO. Ciò include l’adeguamento di un preesistente “strumento di autovalutazione”, la presentazione dello strumento stesso, il supporto alla PDO nella compilazione dell’autovalutazione, la traduzione delle 14 autovalutazioni in 14 specifici piani di sviluppo delle capacità. Sulla base delle informazioni fornite dal personale di progetto, il piano di sviluppo della capacità viene rivalutato (su base annuale) e, se necessario, adattato/aggiornato.
  • La seconda fase consiste nella definizione e implementazione di specifici strumenti di capacity building al fine di supportare le PDO P nel raggiungimento degli obiettivi indicati nel loro piano di sviluppo delle capacità. Ciò comporta la preparazione e l’erogazione di moduli di formazione classici (in cui gli argomenti sono adattati per lingua e livello al pubblico specifico); la preparazione e l’erogazione di moduli di formazione a distanza tramite webinar; follow up della formazione online (attraverso forum specifici sulla piattaforma dedicata o scambi email/skype).



Mondo


Mondo


WEBSITE


PARTNER



DONATORE/I
European Commission – DG DEV (EuropeAid)



BENEFICIARI

  • 14 PDO
  • 20 PDO Antenne


BUDGET PROGETTO
2.800.000 EUR



ANNO
2014 – 2018



SETTORI DI INTERVENTO  

Capacity building e formazione, Società civile



SDGs
4 Quality Education

LA STORIA DEL PROGETTO



PARTNER
15 consorzi finanziati

BUDGET PROGETTO
5555 EURO

PARTNER
15 consorzi finanziati

BUDGET PROGETTO
5555 EURO

PARTNER
15 consorzi finanziati

BUDGET PROGETTO
5555 EURO


  • €100.000

    valore progetto

  • 125

    alunni della scuola primaria

  • 250

    genitori

  • 20

    insegnanti

CONDIVIDERE: ALTRI PROGETTI

EMERGENCY – Sierra Leone

EMERGENCY opera in Sierra Leone dal 2001 con un Centro Chirurgico pensato per le vittime di guerra, poi esteso alla cura dei pazienti ortopedici e di tutte le emergenze chirurgiche.

Leggi di più

Iniziativa EU Aid Volunteers

Il contratto quadro di 4 anni EU Aid Volunteers mira a sviluppare un programma di formazione per l’iniziativa EU Aid Volunteers, fornire servizi di formazione ai candidati volontari e valutare le competenze dei candidati volontari formati.

Leggi di più

Sudan – Salute e nutrizione per la popolazione vulnerabile Mayo

Il progetto EMERGENCY ha il suo asse d’azione presso il Centro Pediatrico nell’area Mayo, dove EMERGENCY non solo offre assistenza pediatrica gratuita e qualificata, ma fornisce anche assistenza prenatale alle donne e promuove un approccio preventivo al bambino e alla madre attraverso l’educazione sanitaria.

Leggi di più

Piattaforma di helpdesk e supporto a NSA/LA nel settore dello sviluppo


Piattaforma di helpdesk e supporto a NSA/LA nel settore dello sviluppo

In un periodo di due anni, il progetto ha cercato di migliorare l’accesso alle informazioni, ai metodi e alle migliori pratiche su EuropeAid che concede obblighi contrattuali agli attori non statali e agli enti locali nei NSM, aiutandoli così a rafforzare e ampliare la loro capacità di cooperazione internazionale.



Nel gennaio 2009 PuntoSud ha lanciato insieme ai suoi quattro partner esecutivi (ForS – Czech Forum) il progetto finanziato dalla Commissione Europea – DG EuropeAid intitolato Helpdesk platform and support to New Member State (NMS) Non State Actors/Local Authority in the Development Sector per la Cooperazione allo Sviluppo dalla Repubblica Ceca, AID 24 – Ungherese Baptist Aid dall’Ungheria, Apel Service dalla Romania e People in Peril Association dalla Slovacchia) e due Associati (Caritas Polska dalla Polonia e Support to Life dalla Turchia).

In un periodo di due anni, il progetto ha cercato di migliorare l’accesso alle informazioni, ai metodi e alle migliori pratiche su EuropeAid che concede obblighi contrattuali agli attori non statali e agli enti locali nei NSM, aiutandoli così a rafforzare e ampliare la loro capacità di cooperazione internazionale. Al centro di questo sforzo c’erano tre attività principali, o strumenti: un helpdesk, un sito web e una serie di sessioni di formazione. Questi strumenti potrebbero fornire il supporto necessario per le organizzazioni nell’Europa orientale, così come in altri paesi, che lavorano con la DG EuropeAid.

In effetti, un’analisi preliminare dei bisogni effettuata da PuntoSud ha rivelato che le organizzazioni in tutta l’UE – inclusi, ma non solo, NMS – necessitano di assistenza nella pianificazione e gestione dei progetti CE e, più specificamente, EuropeAid.

Nel tentativo di affrontare i bisogni e affrontare le difficoltà delle organizzazioni in tutta l’UE, con particolare attenzione ai NMS, il progetto ha progettato i tre strumenti per il supporto e lo sviluppo delle capacità sopra menzionati. Tali strumenti intendono essere complementari e fungere da elementi sinergici di uno sforzo più ampio, così come espresso nell’obiettivo specifico: “Accesso alle informazioni, ai metodi e alle migliori pratiche sui programmi AIDCO obblighi contrattuali garantiti ai Nuovi Stati Membri NSA/AL che desiderano rafforzare e ampliare la loro cooperazione”.

Ciascuno degli strumenti contribuisce a modo suo all’obiettivo del progetto, provvedendo alle diverse esigenze degli utenti. L’helpdesk offre supporto quotidiano a tutte le organizzazioni che lavorano con EuropeAid, sia a livello centrale che sul campo, rispondendo a domande sugli aspetti amministrativi, legali, finanziari e procedurali della preparazione e della gestione delle azioni finanziate da EuropeAid.

In secondo luogo, il sito web contiene informazioni sui prossimi corsi di formazione, documenti scaricabili, accesso al manuale “Il Trenino” e informazioni relative a tutte le fasi del ciclo del progetto. Infine, le sessioni di formazione sono finalizzate al rafforzamento delle capacità principalmente nei NMS, con particolare attenzione alle modalità di finanziamento di EuropeAid e alla gestione dei progetti.

Principali risultati del progetto

Due componenti hanno formato il piano di sviluppo del progetto.

La prima e principale componente includeva la creazione della piattaforma Helpdesk e lo svolgimento delle attività di networking. I suoi principali risultati possono essere così riassunti:

  • Un sito web dedicato all’helpdesk dedicato a facilitare la pianificazione e la gestione dei progetti AIDCO stabiliti per l’intera vita del progetto e dopo.
  • Un servizio di helpdesk creato per supportare le organizzazioni/piattaforme NMS con un team di lavoro disponibile quotidianamente per rispondere a domande, richieste di modelli o consigli per affrontare al meglio la progettazione/gestione di progetti di sviluppo finanziati dalla CE.
  • Un manuale completo sugli obblighi amministrativi e contrattuali dei progetti di sviluppo finanziati dalla CE (il Trenino – ultimo aggiornamento settembre 2011) prodotto e condiviso tra tutte le organizzazioni interessate, riducendo il rischio di incomprensioni di regole e procedure.

La seconda componente ha garantito una specifica azione di capacity building prevista per il personale delle organizzazioni NMS. I suoi risultati sono i seguenti:

  • 9 sessioni di formazione erogate nei paesi partner e in Italia;
  • 12 progetti specifici gestiti da organizzazioni NMS esaminati, supportati e monitorati (hands-on);
  • Piattaforma di helpdesk e networking.

Principali attività del progetto

Componente – Helpdesk

  • Progettazione, preparazione e sviluppo degli strumenti per il sito web specializzato nel supporto del programma AIDCO;
  • Istituzione di un team PuntoSud permanente per fornire il supporto quotidiano alle organizzazioni target;
  • Predisposizione e diffusione delle linee guida “Trenino” per i programmi AIDCO;
  • Lancio e promozione del sito web e dei servizi di helpdesk.

Componente – Sviluppo delle capacità

  • Organizzazione ed erogazione di 9 corsi di formazione/workshop per organizzazioni NMS;
  • Consegna pratica a 12 progetti presentati/attuati/conclusi dalle organizzazioni NMS.



Mondo


Italia, Polonia, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Turchia, Ungheria


WEBSITE




DONATORE/I
European Commission – DG EuropeAid



BENEFICIARI

  • NSA/LA da NMS


BUDGET PROGETTO
386.045  EUR



ANNO
2009 – 2011



SETTORI DI INTERVENTO  

Capacity building e formazione, Società civile



SDGs
4 Quality Education

LA STORIA DEL PROGETTO



PARTNER
15 consorzi finanziati

BUDGET PROGETTO
5555 EURO

PARTNER
15 consorzi finanziati

BUDGET PROGETTO
5555 EURO

PARTNER
15 consorzi finanziati

BUDGET PROGETTO
5555 EURO


  • €100.000

    valore progetto

  • 125

    alunni della scuola primaria

  • 250

    genitori

  • 20

    insegnanti

CONDIVIDERE: ALTRI PROGETTI

EMERGENCY – Sierra Leone

EMERGENCY opera in Sierra Leone dal 2001 con un Centro Chirurgico pensato per le vittime di guerra, poi esteso alla cura dei pazienti ortopedici e di tutte le emergenze chirurgiche.

Leggi di più

Iniziativa EU Aid Volunteers

Il contratto quadro di 4 anni EU Aid Volunteers mira a sviluppare un programma di formazione per l’iniziativa EU Aid Volunteers, fornire servizi di formazione ai candidati volontari e valutare le competenze dei candidati volontari formati.

Leggi di più

Sudan – Salute e nutrizione per la popolazione vulnerabile Mayo

Il progetto EMERGENCY ha il suo asse d’azione presso il Centro Pediatrico nell’area Mayo, dove EMERGENCY non solo offre assistenza pediatrica gratuita e qualificata, ma fornisce anche assistenza prenatale alle donne e promuove un approccio preventivo al bambino e alla madre attraverso l’educazione sanitaria.

Leggi di più

Prevenzione e lotta contro la dispersione scolastica in Lombardia


Prevenzione e lotta contro la dispersione scolastica in Lombardia

ERRE2 è un progetto triennale co-fondato da Impresa Sociale Con I Bambini, guidato dall‘Opera Diocesana Patronato San Vincenzo. L’obiettivo principale è quello di creare e attivare una rete per creare un ambiente favorevole ai giovani, consentendo loro di sperimentare diverse opportunità innovative/educative e modelli di relazione educativa positiva. All’interno di ERRE2, PuntoSud promuove uno studio di impatto.



ERRE2 è un progetto triennale cofinanziato da Impresa Sociale Con I Bambini, gestito da 23 partner che operano nella Provincia di Bergamo (Lombardia), guidati dall’Opera Diocesana Patronato San Vincenzo. Si basa sul presupposto che, nonostante l’alto livello di benessere, la povertà educativa rimanga un problema nell’area.

Nonostante un’elevata presenza di diverse offerte educative, i giovani spesso le percepiscono come inaccessibili con un impatto negativo sulla loro educazione personale, soprattutto se risiedono in aree svantaggiate. ERRE2 coinvolge alcune periferie della città di Bergamo dove è più presente la povertà educativa e punta sul fare per motivare i ragazzi che hanno vissuto un fallimento scolastico.

L’obiettivo principale è quello di creare e attivare una rete per creare un ambiente favorevole ai giovani, consentendo loro di sperimentare diverse opportunità innovative/educative e modelli positivi/stimolanti di relazione educativa. ERRE2 si occupa di riabilitazione degli spazi comuni, sostegno e coinvolgimento delle famiglie, rafforzamento del ruolo scolastico, rafforzamento delle abilità cognitive/non cognitive. I giovani sono direttamente coinvolti nella progettazione e realizzazione di attività educative/culturali all’interno/esterno della scuola. La scuola è promossa come hub centrale per la vita educativo/culturale giovanile e comunitaria supportata dalla rete territoriale. Il coinvolgimento di PuntoSud in ERRE2 è principalmente dedicato ad assicurare agli esecutori del progetto uno studio di impatto.

L’esercitazione è organizzata in 3 momenti: iniziale, al termine del progetto, e due anni dopo la conclusione delle attività. Il sistema di valutazione si concentra in particolare sul “modello” di rete implementato e su come questo modello supporti efficacemente il gruppo target individuato (preadolescenti e adolescenti).

In questo quadro, la valutazione indaga anche l’attesa interazione positiva tra Pubbliche amministrazioni, società civile e settore privato. La valutazione d’impatto utilizza un approccio teorico con uno studio statistico-descrittivo longitudinale.




Italia


Italia


WEBSITE






BENEFICIARI

  • Ragazzi (preadolescenti e adolescenti)


BUDGET PROGETTO
EUR 1.106.058,53



ANNO
2020 – 2025



SETTORI DI INTERVENTO  

Educazione/Istruzione, Povertà educativa, Società civile



SDGs
4 Quality Education SDGs Gender Equality SDGs Reduced Inequalities

LA STORIA DEL PROGETTO



PARTNER
15 consorzi finanziati

BUDGET PROGETTO
5555 EURO

PARTNER
15 consorzi finanziati

BUDGET PROGETTO
5555 EURO

PARTNER
15 consorzi finanziati

BUDGET PROGETTO
5555 EURO


  • €100.000

    valore progetto

  • 125

    alunni della scuola primaria

  • 250

    genitori

  • 20

    insegnanti

CONSOLIDARE: ALTRI PROGETTI

UR-Beira: rafforzamento dei servizi di emergenza urgenza medica nella città di Beira

UR-Beira: rafforzamento dei servizi di emergenza urgenza medica nella città di Beira è un progetto finanziato da AICS in Mozambico e coordinato da Regione Veneto, finalizzato al rafforzamento dei servizi sanitari di emergenza/urgenza gestiti dalle autorità locali nel distretto di Beira, con attenzione particolare alle emergenze ostetriche e pediatriche.

Leggi di più

ECG – NO ALLA GUERRA

La proposta del progetto di EMERGENCY mira a contribuire alla creazione di una società pacifica e inclusiva che rispetti i diritti umani e le diversità tra le diverse popolazioni, promuovendo una cultura di pace e non violenza con il coinvolgimento attivo dei cittadini in tutta Italia.

Leggi di più

Sri Lanka: Helpdesk per il programma DPC Tsunami Disaster

Il Programma Generale in Sri Lanka mirava a rispondere allo Tsunami del 26 dicembre 2004, fino alle realizzazioni della ricostruzione, dell’assistenza alla ripresa sociale ed economica locale.

Leggi di più

Inclusione scolastica degli studenti vulnerabili nella città di Genova


Inclusione scolastica degli studenti vulnerabili nella città di Genova

Dimension L‘UDA è un progetto triennale, co-fondato da Impresa Sociale Con I Bambini, guidato da Coop. soc. Il Ce.Sto. Persegue l’inclusione scolastica degli studenti vulnerabili delle aree svantaggiate della città metropolitana di Genova attraverso Unità Didattiche di Apprendimento – UDA, implementate dal progetto per avere un impatto sulle conoscenze e competenze degli alunni. All’interno del progetto PuntoSud promuove uno studio di impatto.



Dimensione L’UDA è un progetto triennale, cofinanziato da Impresa Sociale Con I Bambini, gestito da 12 partner operanti sul territorio genovese, guidati dalla Cooperativa Sociale Il Ce.Sto. Persegue l’inclusione scolastica degli studenti vulnerabili in particolare nelle aree disagiate della città metropolitana di Genova.

Si basa sul postulato fondamentale che l’inclusione è facilitata dall’aumento dei livelli di conoscenza e competenza degli studenti nel passaggio tra il 1° e il 2° ciclo scolastico (preadolescenti).

A tal fine prevede la definizione e somministrazione di un lotto di Unità Didattiche – UDA elaborate da un Comitato Scientifico, coerenti con il programma delle scuole, dotate di tecnologie e strumenti all’avanguardia, contestualizzate nel territorio di riferimento. Una prospettiva plausibile di continuità e sostenibilità del progetto è promossa attraverso la formazione specifica dei docenti e degli altri attori della comunità educante e l’apertura dell’area al pubblico.

PuntoSud è principalmente dedicato ad assicurare agli esecutori del progetto uno studio di impatto.

L’esercizio è organizzato in 3 momenti: iniziale, alla fine del progetto, e 2 anni dopo la conclusione delle attività. Il sistema di valutazione è incentrato sull’UDA e nel rilevare l’interesse e l’aumento di fiducia degli alunni nei confronti della scuola, il mantenimento dei meccanismi attivati ​​al termine dell’intervento dalle scuole e le condizioni rispetto alle quali l’iscrizione degli alunni alla scuola secondaria di secondo grado è facilitata anche grazie al progetto promozione delle attività.

PuntoSud è impegnata a sviluppare strumenti per la rilevazione dei risultati al fine di garantire un sistema di raccolta delle informazioni prioritarie (raccolta dati quantitativi di output e di esito).Viene promossa un’opera complementare di raccolta di informazioni qualitative relative all’attuazione del progetto (deviazione dal piano, criticità, punti di forza, opportunità). PuntoSud ha contribuito a supportare il capo progetto nella finalizzazione del sistema di monitoraggio.




Italia


Italia


WEBSITE






BENEFICIARI

  • Adolescenti (preadolescenti)


BUDGET PROGETTO
EUR 726.900,78



ANNO
2019 – 2023



SETTORI DI INTERVENTO  

Educazione/Istruzione, Povertà educativa



SDGs
4 Quality Education SDGs Gender Equality SDGs Reduced Inequalities

LA STORIA DEL PROGETTO



PARTNER
15 consorzi finanziati

BUDGET PROGETTO
5555 EURO

PARTNER
15 consorzi finanziati

BUDGET PROGETTO
5555 EURO

PARTNER
15 consorzi finanziati

BUDGET PROGETTO
5555 EURO


  • €100.000

    valore progetto

  • 125

    alunni della scuola primaria

  • 250

    genitori

  • 20

    insegnanti

CONSOLIDARE: ALTRI PROGETTI

UR-Beira: rafforzamento dei servizi di emergenza urgenza medica nella città di Beira

UR-Beira: rafforzamento dei servizi di emergenza urgenza medica nella città di Beira è un progetto finanziato da AICS in Mozambico e coordinato da Regione Veneto, finalizzato al rafforzamento dei servizi sanitari di emergenza/urgenza gestiti dalle autorità locali nel distretto di Beira, con attenzione particolare alle emergenze ostetriche e pediatriche.

Leggi di più

ECG – NO ALLA GUERRA

La proposta del progetto di EMERGENCY mira a contribuire alla creazione di una società pacifica e inclusiva che rispetti i diritti umani e le diversità tra le diverse popolazioni, promuovendo una cultura di pace e non violenza con il coinvolgimento attivo dei cittadini in tutta Italia.

Leggi di più

Sri Lanka: Helpdesk per il programma DPC Tsunami Disaster

Il Programma Generale in Sri Lanka mirava a rispondere allo Tsunami del 26 dicembre 2004, fino alle realizzazioni della ricostruzione, dell’assistenza alla ripresa sociale ed economica locale.

Leggi di più

DG-ECHO

Formazione e servizi di supporto alla DG ECHO


Fornitura di servizi di formazione e supporto alla Direzione Generale per la Protezione Civile Europea e le Operazioni di Aiuto Umanitario (DG ECHO)

Da oltre 15 anni supportiamo la Direzione Generale per gli Aiuti Umanitari e la Protezione Civile dell’Unione Europea (DG ECHO) per favorire una gestione corretta e trasparente degli interventi umanitari e una collaborazione efficiente ed efficace tra il soggetto donatore (UE) e le organizzazione beneficiarie dei fondi (ONG, Organizzazioni Internazionali e Agenzie specializzate degli Stati Membri).



Il progetto ha l’obiettivo di fornire formazione e supporto al personale della Direzione Generale per gli Aiuti Umanitari e la Protezione Civile dell’Unione Europea (DG ECHO) e al personale delle organizzazioni partner della DG ECHO (ONG, Organizzazioni Internazionali e Agenzie specializzate degli Stati Membri).
Il progetto è realizzato da un Consorzio guidato da PuntoSud e composto da Partecip, MDF Training and Consultancy, Instituto de estudios sobre Conflictos y Accion Humanitaria (IECAH) e Groupe Urgence Rehabilitation Developpement (Groupe URD).

Le nostre attività principali

  • Formazione: Progettiamo ed eroghiamo corsi in aula ed a distanza (virtuali, webinar e eLearning) sull’Accordo Quadro di Partenariato (FPA) e sull’Accordo Quadro Finanziario e Amministrativo (FAFA) per quanto riguarda le regole del partenariato, il ciclo e le procedure del progetto e sulle politiche tematiche di DG ECHO.
  • Costruzione e mantenimento di siti web formativi. Nello specifico:
    • Siti web per i DG ECHO Partners: Abbiamo sviluppato un sito web dedicato rivolto ai partner di DG ECHO per spiegare le principali regole e procedure di gestione del progetto. Sono stati creati tre ambienti dedicati tenendo conto delle diverse regole applicabili alle ONG, alle agenzie delle Nazioni Unite e alle organizzazioni internazionali.
    • Sito web visibilità di DG ECHO: Abbiamo creato un sito web dedicato alla visibilità e comunicazione sempre aggiornato e costruito con la finalità di offrire una facile consultazione delle regole e comprensiva di esempi e buone pratiche.
    • Sito web dell’assistenza alimentare umanitaria di DG ECHO: Abbiamo sviluppato un sito web interamente dedicato alle priorità, strumenti e approcci di DG ECHO nel fornire assistenza alimentare.




Mondo


Mondo


WEBSITE






BENEFICIARI

  • Personale di DG ECHO, che lavora a Bruxelles o sul campo
  • Personale appartenente a organizzazioni partner (comprese ONG, organizzazioni internazionali, agenzie specializzate degli Stati membri, agenzie delle Nazioni Unite)
  • Altre parti interessate (revisori, personale dei centri di approvvigionamento umanitario o partner, ecc.)


BUDGET PROGETTO
EUR 2.800.000



ANNO
2018 – 2022



SETTORI DI INTERVENTO  

Aiuto umanitario/Emergenza, Capacity building e formazione, Società civile



SDGs
4 Quality Education


IL PROGETTO IN NUMERI



  • €2.800.000

    valore progetto

CONNETTERE: ALTRI PROGETTI

Snapshots From the Borders

Snapshots From the Borders è un progetto triennale volto a rafforzare una nuova rete attiva tra le città che affronti direttamente i flussi migratori alle frontiere dell’UE, come modo per promuovere una più efficace coerenza delle politiche a tutti i livelli.

Leggi di più

Prevenzione e lotta contro la dispersione scolastica in Lombardia

ERRE2 è un progetto triennale co-fondato da Impresa Sociale Con I Bambini, guidato dall’Opera Diocesana Patronato San Vincenzo. L’obiettivo principale è quello di creare e attivare una rete per creare un ambiente favorevole ai giovani, consentendo loro di sperimentare diverse opportunità innovative/educative e modelli di relazione educativa positiva. All’interno di ERRE2, PuntoSud promuove uno studio di impatto.

Leggi di più

Ambiente e processi partecipativi: Milano nel futuro

Il progetto “Milano in Cartoline – Immaginare la città del futuro” intende costruire un processo decisionale, partecipativo e democratico con i cittadini di 3 Quartieri di Milano (Ponte Lambro – Molise Calvairate Ponti – Gratosoglio), per progettare con loro il futuro sostenibile del territorio, in risposta al cambiamento climatico e per costruire coesione sociale.

Leggi di più

Scuole e comunità inclusive

Povertà educativa, scuole e comunità inclusive in El Salvador


Scuole e comunità inclusive: alleanza comunitaria per l’inclusione sociale e la prevenzione della violenza nel Dipartimento di Chalatenango

Con il progetto Escuelas y Comunidades inclusivas in El Salvador mettiamo a disposizione metodi di accompagnamento capaci di valorizzare le competenze delle ONG e delle strutture locali in favore di modelli sostenibili di scuola inclusiva, in favore dei bambini e delle bambine più vulnerabili.



Il progetto ‘ESCUELAS Y COMUNIDADES INCLUSIVAS PARA OTRA CIUDADANÍA: alleanza comunitaria per l’inclusione sociale e la prevenzione della violenza nel Dipartimento di Chalatenango’ mira a contribuire alla prevenzione e alla riduzione della violenza giovanile attraverso l’attivazione e/o il rafforzamento delle dinamiche partecipative di sviluppo locale finalizzata alla creazione di un sistema educativo condiviso e di qualità e all’inclusione dei gruppi più vulnerabili.

In questa prospettiva, l’obiettivo del progetto è quello di aumentare le opportunità di accesso e partecipazione dei minori al sistema educativo formale e informale attraverso la sperimentazione e la misurazione dell’efficacia di pratiche socio-educative innovative per l’inclusione sociale e risoluzione pacifica dei conflitti.

Le nostre attività principali

  • Prima definizione del sistema di monitoraggio
  • Sistematizzazione della teoria del cambiamento e dei principali processi
  • Finalizzazione del sistema di monitoraggio
  • M&E partecipativo
  • Elaborazione di domande e strumenti di ricerca chiave
  • Elaborazione della linea di base
  • Elaborazione, rilevamento e sperimentazione dei dati
  • Rapporto (rapporto intermedio)
  • Monitoraggio del monitoraggio
  • Fine linea di elaborazione
  • Rapporto (valutazione finale)



Sud America


El Salvador


WEBSITE






BENEFICIARI

  • 3.440 minori (7-15 anni) coinvolti in attività socio-educative innovative;
  • 161 insegnanti/dirigenti scolastici di 10 scuole rafforzate nelle loro competenze didattiche, pedagogiche e lavorative;
  • 250 genitori/tutori rafforzati nelle loro capacità educative;
  • 130 tra funzionari pubblici, membri delle OSC e rappresentanti dei principali stakeholder sensibilizzati e coinvolti in attività di advocacy, scambio di buone pratiche e networking


BUDGET PROGETTO
EUR 1.780.026,13



ANNO
2018 – 2021



SETTORI DI INTERVENTO  

Povertà educativa, Sviluppo comunitario e rurale



SDGs
4 Quality EducationSDGs Reduced Inequalities


IL PROGETTO IN NUMERI



  • € 1.780.026,13

    valore progetto

  • 3.440

    minori

  • 161

    insegnanti

  • 250

    genitori

  • 130

    funzionari

CONDIVIDERE: ALTRI PROGETTI

EMERGENCY – Sierra Leone

EMERGENCY opera in Sierra Leone dal 2001 con un Centro Chirurgico pensato per le vittime di guerra, poi esteso alla cura dei pazienti ortopedici e di tutte le emergenze chirurgiche.

Leggi di più

Iniziativa EU Aid Volunteers

Il contratto quadro di 4 anni EU Aid Volunteers mira a sviluppare un programma di formazione per l’iniziativa EU Aid Volunteers, fornire servizi di formazione ai candidati volontari e valutare le competenze dei candidati volontari formati.

Leggi di più

Sudan – Salute e nutrizione per la popolazione vulnerabile Mayo

Il progetto EMERGENCY ha il suo asse d’azione presso il Centro Pediatrico nell’area Mayo, dove EMERGENCY non solo offre assistenza pediatrica gratuita e qualificata, ma fornisce anche assistenza prenatale alle donne e promuove un approccio preventivo al bambino e alla madre attraverso l’educazione sanitaria.

Leggi di più