Sviluppo di un’Agricoltura Resiliente ai Cambiamenti Climatici in Nepal

Il progetto, finanziato da AICS, ha contribuito al miglioramento dell‘agricoltura sostenibile a Sindhuli, Kavrepalanchok e Sindhupalckokin, in Nepal, dopo il terremoto del 2015, attraverso la creazione di cooperative, la promozione di tecniche rispettose del clima, a favore dell’aumento di produzione e reddito degli agricoltori. PuntoSud ha gestito l’assistenza finanziaria per i progetti pilota.

Il progetto ha sostenuto le attività agricole nei distretti nepalesi di Sindhuli, Kavrepalanchok e Sindhupalckokin, in seguito al terremoto del 2015. Iniziato nel marzo 2017 e durato 24 mesi, il progetto è stato finanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo ed è stato coordinato da ASIA. Ha coinvolto PuntoSud, Istituto OIKOS e l’organizzazione nepalese CEAPRED.

In primo luogo, il progetto mirava a migliorare le pratiche di produzione agricola sostenibile, nei tre distretti, adottando un approccio inclusivo per promuovere la sicurezza alimentare orientata al mercato. Si è cercato di produrre alimenti di qualità superiore con una minore dipendenza dalle risorse naturali e dagli input chimici, aumentando contemporaneamente il reddito dei produttori attraverso sistemi di produzione certificati.

I risultati raggiunti includono i seguenti:

  • Creazione di un Sistema di Garanzia Partecipativa (PGS) per gli ortaggi e le catene di sementi vegetali, che coinvolge agricoltori e aziende private.
  • Creazione di 140 cooperative di produzione che coinvolgono 2.250 soci, di cui il 50% donne, con un aumento stimato del 30% della produzione per unità di superficie.
  • Promozione e adozione di tecniche sostenibili e rispettose del clima da parte di 1.500 agricoltori, con un sostegno finanziario diretto a 20 piccole azioni pilota, e diffusione di buone pratiche tra gli stakeholder privati e istituzionali.

Le nostre attività principali:
Nell’ambito della strategia di progetto, PuntoSud ha sviluppato un programma di assistenza finanziaria per piccoli progetti pilota. Insieme ai partner di progetto, ha definito i criteri di selezione e di gestione dei progetti e ne ha curato il supporto e il monitoraggio interni.

Nepal

BENEFICIARI

  • 4,500 agricoltori (di cui 50% donne) nei distretti di Sindhuli, Kavrepalanchok e Sindhupalchok

BUDGET PROGETTO
EUR 757.038

ANNO
2017 – 2019

SETTORI DI INTERVENTO  

Ambiente/Lotta al cambiamento climatico, Capacity building e formazione, Granting e Sub-granting, Sicurezza alimentare/Agricoltura, Sviluppo comunitario e rurale, Sviluppo sostenibile

SDGs
SDGs Climate Action

LA STORIA DEL PROGETTO

PARTNER
15 consorzi finanziati

BUDGET PROGETTO
5555 EURO

PARTNER
15 consorzi finanziati

BUDGET PROGETTO
5555 EURO

PARTNER
15 consorzi finanziati

BUDGET PROGETTO
5555 EURO

  • €100.000

    valore progetto

  • 125

    alunni della scuola primaria

  • 250

    genitori

  • 20

    insegnanti

CONNETTERE: ALTRI PROGETTI

NOPLANETB: Collegare scienza e società per promuovere strategie di transizione inclusive

NOPLANETB è un progetto finanziato dalla Commissione Europea – programma DEAR – in cui PuntoSud è l’organizzazione capofila. Gli altri Paesi EU coinvolti sono: Portogallo, Spagna, Francia, Germania, Ungheria, Polonia ed Estonia. Verranno selezionate 210 organizzazioni della società civile di piccole dimensioni in questi 8 paesi, le quali riceveranno supporto finanziario e rafforzamento delle loro capacità, affinché sviluppino attività di promozione di soluzioni nature-based e politiche di transizione equa. I beneficiari finali dell’azione saranno soprattutto i cittadini disimpegnati, inclusi gruppi marginalizzati e vulnerabili.

Leggi di più

Servizi di capacity building e follow up per l’empowerment dei beneficiari di contributo della “call to action Reazioni” per l’ambiente

Nell’ambito della call to action “Reazioni” lanciata dalla Compagnia di San Paolo, PuntoSud è stata contrattata per accompagnare un programma di capacity building e follow-up per l’empowerment dei beneficiari del contributo e dar loro un supporto nella fase di realizzazione e rendicontazione dei progetti sostenuti

Leggi di più

Zero in condotta: azioni in-formative condotte da giovani, insegnanti e cittadinanza verso la riduzione dell’impatto ambientale

Obiettivo è quello di fornire strumenti e nuovi spazi di dialogo agli attori dell’educazione formale, non formale e informale per attivarsi c on azioni educative e formative di contrasto al cambiamento climatico, dopo averne compreso a fondo i meccanismi.

Leggi di più