Archivio per: Portogallo

NoPlanetB

NOPLANETB UE: piccole azioni per grandi impatti sul cambiamento climatico


NOPLANETB – There isn’t a PLANet B! Win-win strategies and small actions for big impacts on climate change

NOPLANETB è un programma nato per favorire la diffusione di stili di vita sostenibili finanziando le migliori iniziative di comunicazione, sensibilizzazione e advocacy volte al contrasto ai cambiamenti climatici e promosse dalle organizzazioni della società di piccole e medie dimensioni, che beneficiano di un percorso di rafforzamento delle loro competenze e consolidano e/o ampliano la loro rete.



NOPLANETB è un progetto di advocacy e campaigning, co-finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del Programma Development Education and Awareness Raising (DEAR), che ha l’obiettivo di supportare e favorire il coinvolgimento, la partecipazione e l’impegno dei cittadini sul tema della sostenibilità ambientale, in un’ottica di sviluppo globale.

Il progetto ha l’obiettivo di creare un ambiente favorevole attorno al concetto che “non esiste un PIANETA B”, in cui le organizzazioni della società civile di piccole e medie dimensioni svolgano azioni efficaci all’interno di un quadro comune condiviso, volto ad aumentare l’efficacia e la rilevanza dell’intervento, favorendo la creazione e il consolidamento di reti, a livello nazionale ed internazionale.

Le organizzazioni della società civile di piccole e medie dimensioni rappresentano il target principale del progetto, in quanto possono svolgere un ruolo fondamentale nella promozione di un cambiamento delle abitudini e dei comportamenti delle persone per diffondere stili di vita più sostenibili a livello locale. Le piccole azioni, che insistono su un territorio, infatti sono in grado di produrre benefici per la comunità di riferimento e di fare pressione sui livelli superiori di governance per istituzionalizzare buone pratiche e proporre soluzioni innovative, costruite dal basso. Le organizzazioni della società civile sono quindi in grado di connettere e mettere in relazione i diversi segmenti della società civile, nell’ottica di una transizione consapevole e reale verso stili di vita più sostenibili.

L’impatto del progetto si concretizza su tre diversi livelli:

  • Livello locale: le organizzazioni della società civile hanno realizzato piccole azioni coinvolgendo la cittadinanza e le comunità locali, in collaborazione con le istituzioni locali, con l’obiettivo di modificare i comportamenti dei/delle cittadini/e e dei decisori politici;
  • Livello nazionale: si attiva una collaborazione tra le organizzazioni della società civile coinvolte e altri attori chiave all’interno del proprio paese;
  • A livello paneuropeo: le organizzazioni della società civile in collaborazione con i partner del sono intervenuti a livello europeo con azioni coordinate e con un approccio coerente nei sei paesi del network..

Per poter produrre il suddetto impatto, NOPLANETB ha individuato tre componenti principali:

    • Supporto finanziario: un modello di regranting rivolto alle organizzazioni della società civile dei 6 paesi europei del network, per l’implementazione di progetti di qualità che contribuiscono alle priorità condivise stabilite dal progetto,
    • Sviluppo delle capacità / condivisione delle conoscenze: un percorso di accompagnamento delle organizzazioni beneficiarie del supporto finanziario con l’obiettivo di rafforzarne le competenze tematiche e gestionali durante l’ideazione e l’implementazione dei loro progetti,
    • Rafforzamento delle opportunità di networking: la costruzione di una rete, che valorizzi il capitale sociale, intercetti ambiti di collaborazione, identifichi nuove idee e ottimizzi i costi. L’attivazione di contatti e lo scambio di esperienze sono fattori chiave per creare effetti moltiplicatori e massimizzare l’impatto delle azioni proposte.

Le nostre attività principali

      • Sostegno finanziario alle organizzazioni della società civile di piccole e medie dimensioni selezionate nei sei paesi partner;
      • Istituzione di un helpdesk a supporto delle OSC selezionate nell’ottica di un accompagnamento costante durante l’ideazione e la gestione dei progetti;
      • Definizione ed erogazione di un programma di formazione condiviso dal network ma che ha tenuto conto delle e peculiarità di ciascun paese partner;
      • Sviluppo di una strategia di comunicazione comune e creazione di un hub virtuale per raccogliere, promuovere e condividere esperienze e buone pratiche;
      • Organizzazione di conferenze/incontri con soggetti terzi e autorità locali in ciascun paese partner.





Europa


Germania, Italia, Portogallo, Romania, Spagna, Ungheria








BENEFICIARI

      • 500.000 cittadini europei
      • 90 organizzazioni piccole e medie della società civile europea
      • Governi locali


BUDGET
EUR 4.569.531



ANNO
2017 – 2021



SETTORI DI INTERVENTO  

Advocacy/Awareness raising/Comunicazione, Ambiente/Lotta al cambiamento climatico, Granting e Sub-granting, Società civile, Sviluppo sostenibile



SDGs
SDGs Sustainable cities and communities SDGs Climate Action


IL PROGETTO IN NUMERI



      • € 4.569.531

        valore progetto

      • 500.000

        cittadini europei

      • 90

        organizzazioni

CONNETTERE: ALTRI PROGETTI

Snapshots From the Borders

Snapshots From the Borders è un progetto triennale volto a rafforzare una nuova rete attiva tra le città che affronti direttamente i flussi migratori alle frontiere dell’UE, come modo per promuovere una più efficace coerenza delle politiche a tutti i livelli.

Leggi di più

Prevenzione e lotta contro la dispersione scolastica in Lombardia

ERRE2 è un progetto triennale co-fondato da Impresa Sociale Con I Bambini, guidato dall’Opera Diocesana Patronato San Vincenzo. L’obiettivo principale è quello di creare e attivare una rete per creare un ambiente favorevole ai giovani, consentendo loro di sperimentare diverse opportunità innovative/educative e modelli di relazione educativa positiva. All’interno di ERRE2, PuntoSud promuove uno studio di impatto.

Leggi di più

Ambiente e processi partecipativi: Milano nel futuro

Il progetto “Milano in Cartoline – Immaginare la città del futuro” intende costruire un processo decisionale, partecipativo e democratico con i cittadini di 3 Quartieri di Milano (Ponte Lambro – Molise Calvairate Ponti – Gratosoglio), per progettare con loro il futuro sostenibile del territorio, in risposta al cambiamento climatico e per costruire coesione sociale.

Leggi di più