Archivio per: Gaza

Indipendenza e autonomia delle persone affette da disabilità a Gaza


Indipendenza e autonomia delle persone affette da disabilità a Gaza

La valutazione finale si è svolta alla fine del progetto promosso dalla ONG EducAid intitolato Independence, Capability, Autonomy, iNclusion – Centro per la Vita Indipendente per le Persone con Disabilità della Striscia di Gaza (I-CAN). Il progetto ha iniziato la fase di implementazione a partire dal mese di Maggio 2018 ed è terminato – usufruendo di una estensione – nel mese di Marzo 2021 a Gaza.



Il progetto I-CAN è stato realizzato per rafforzare l’indipendenza e l’auto-determinazione delle persone con disabilità (PcD), in particolare delle donne con disabilità (DcD), primariamente tramite la costituzione di un Centro integrato e innovativo in cooperazione con organizzazioni locali (CBOs e DPOs). Il Centro è oggi il fulcro per migliorare l’autonomia delle PcD attraverso la fornitura di servizi personalizzati individuali e di gruppo. Il Centro, in particolare, ha come caratteristica principale quella di coinvolgere, come operatori/trici, personale con disabilità, proponendo “nei fatti” un modello di vero contrasto agli stereotipi e fortemente improntato al protagonismo delle PcD nel territorio target.

Il lavoro valutativo si è svolto come segue.

  • In primo luogo, si è lavorato a sviluppare un’analisi critica del percorso del progetto, avendo cura di costruire la logica dell’intervento sulle basi delle reali potenzialità e i vincoli esterni emersi fin dalla fase di avvio. Tale analisi ha permesso di definire l’evoluzione del quadro di riferimento presentato in fase di iniziale (rilevanza dell’intervento) e di analizzare l’andamento del progetto attraverso i documenti di monitoraggio e alcune interviste rivolte ai soggetti coinvolti nelle attività (efficienza dell’intervento).
  • In secondo luogo, si è proceduto a studiare i fattori economici, sociali e istituzionali che possano garantire l’attuazione delle attività di servizio previste (enucleando con EducAid gli standard minimi di successo, nel quadro dei criteri OCSE DAC)
  • In terzo luogo, infine, è stata organizzata una ricerca quantitativa che ha permesso la somministrazione di questionari rivolti agli utenti del Centro ed agli insegnanti che hanno ricevuto attività di formazione. Un lavoro impegnativo che ha tuttavia permesso di lavorare su una fonte di dati specifica e strettamente orientata a valutare l’efficacia, la sostenibilità e l’impatto del progetto. Durante l’elaborazione dei dati si è cercato di triangolare i risultati con le informazioni (e percezioni) raccolte durante le interviste e gli incontri con l’équipe di progetto e altra documentazione prodotta da altre istituzioni attive nell’area.




Gaza




PARTNER





BENEFICIARI

  • 500 PCD e familiari beneficiari dei servizi del centro


BUDGET PROGETTO
8.000 EUR



ANNI
2018 – 2021



SETTORI DI INTERVENTO  

Educazione/Istruzione, Salute/Sanità



SDGs
4 Quality Education SDGs Reduced Inequalities

LA STORIA DEL PROGETTO



PARTNER
15 consorzi finanziati

BUDGET PROGETTO
5555 EURO

PARTNER
15 consorzi finanziati

BUDGET PROGETTO
5555 EURO

PARTNER
15 consorzi finanziati

BUDGET PROGETTO
5555 EURO


  • €100.000

    valore progetto

  • 125

    alunni della scuola primaria

  • 250

    genitori

  • 20

    insegnanti

CONSOLIDARE: ALTRI PROGETTI

Contrasto alla povertà energetica: valutazione dei Bandi Doniamo Energia

Attraverso la valutazione dei Bandi Energia, promossi da Fondazione Cariplo e dal Banco dell’Energia, contribuiamo allo sviluppo di modelli di intervento finalizzati ad evitare che le famiglie lombarde possano scivolare in situazione di fragilità, puntando sulla valorizzazione delle competenze e delle reti territoriali.

Leggi di più

best beyond stereotypes

Scuola e stereotipi di genere: un modello innovativo di intervento

Con il progetto Be.St. – Beyond Stereotypes promuoviamo nelle scuole primarie lo sviluppo di un approccio sistemico in grado di favorire relazioni tra bambini e bambine basate sul rispetto e la valorizzazione delle differenze, affinché le generazioni future siano più consapevoli delle proprie potenzialità.

Leggi di più