Archivio per: Belgio

Work4Integration

Modelli innovativi di integrazione economica dei migranti


Work4Integration

Con il progetto Work4Integration, realizzato in 3 paesi europei, mettiamo a disposizione idee e metodi di intervento per lo sviluppo di modelli innovativi di integrazione economica dei migranti, coinvolgendo reti di associazioni e imprese.



Il progetto Work4Integration – Europe, realizzato da un Consorzio di organizzati sotto la leadership di Fondazione Soleterre, vuole promuovere un’efficace e tempestiva integrazione nel mercato del lavoro dei cittadini di paesi terzi, attraverso la creazione di partenariati transnazionali con tutti gli attori interessati.
Il progetto è realizzato in Italia, Svezia e Belgio con i seguenti obiettivi:

Promuovere un solido processo di integrazione nel mercato del lavoro dei cittadini di paesi terzi;
Coinvolgere i datori di lavoro e altri attori chiave nell’integrazione del mercato del lavoro dei cittadini di paesi terzi;
Elaborare una strategia vincente multi-stakeholder per l’effettiva integrazione lavorativa dei cittadini di paesi terzi in Europa.

In ogni paese sono sviluppati servizi orientati alla domanda per i cittadini di paesi terzi.

Tra le principali attività vi sono: la valutazione delle competenze, la formazione professionale, la promozione di opportunità di lavoro, l’erogazione di servizi multidisciplinari, la creazione di toolkit per categorie vulnerabili e attività di tutoraggio/follow up.
Inoltre sono previste attività per accrescere la consapevolezza e il coinvolgimento delle aziende (eventi, corsi di formazione, supporto multidisciplinare e promozione del “Datore di lavoro insieme per l’integrazione”).
Infine, il progetto promuove lo scambio di metodi e pratiche tra i partner e la promozione dello sviluppo di capacità relative all’integrazione lavorativa dei cittadini di paesi terzi attraverso l’elaborazione di un intervento unificato che è la base per definire la futura strategia dei partner sul tema.

L’impatto del progetto si basa su due assi principali:

  • Facilitare l’accesso dei cittadini di paesi terzi al mercato del lavoro grazie a un approccio multidisciplinare che tenga conto della complessità del loro progetto migratorio;
  • Consolidare una strategia win-win multistakeholder per l’integrazione lavorativa dei cittadini di paesi terzi, in cui le parti interessate sono impegnate nello scambio continuo di strumenti e competenze.



Europa


Belgio, Italia, Svezia






DONATORE/I
Commissione Europea



BENEFICIARI

  • 1.000 cittadini di paesi terzi
  • 200 aziende
  • 2.700 persone


BUDGET PROGETTO
N/A



ANNO
2018 – 2021



SETTORI DI INTERVENTO  

Advocacy/Awareness raising/Comunicazione, Diritti umani e Governance/Accountability, Migrazioni e diaspora, Società civile



SDGs
SDGs Reduced Inequalities


IL PROGETTO IN NUMERI



  • 1.000

    cittadini di paesi terzi

  • 200

    aziende

  • 2.700

    persone

CONDIVIDERE: ALTRI PROGETTI

EMERGENCY – Sierra Leone

EMERGENCY opera in Sierra Leone dal 2001 con un Centro Chirurgico pensato per le vittime di guerra, poi esteso alla cura dei pazienti ortopedici e di tutte le emergenze chirurgiche.

Leggi di più

Iniziativa EU Aid Volunteers

Il contratto quadro di 4 anni EU Aid Volunteers mira a sviluppare un programma di formazione per l’iniziativa EU Aid Volunteers, fornire servizi di formazione ai candidati volontari e valutare le competenze dei candidati volontari formati.

Leggi di più

Sudan – Salute e nutrizione per la popolazione vulnerabile Mayo

Il progetto EMERGENCY ha il suo asse d’azione presso il Centro Pediatrico nell’area Mayo, dove EMERGENCY non solo offre assistenza pediatrica gratuita e qualificata, ma fornisce anche assistenza prenatale alle donne e promuove un approccio preventivo al bambino e alla madre attraverso l’educazione sanitaria.

Leggi di più